Oggi visitiamo "Monumento Naturale di Galeria Antica"

E' la più affascinante tra le città morte del Lazio. Le rovine di questo borgo medievale, le cui origini risalgono probabilmente al tempo degli etruschi, sono arroccate su un alto sperone di tufo lambito dal fiume Arrone, nei pressi della via Braccianense. Ricoperto da un'intricata vegetazione, il borgo completamente disabitato da due secoli.

Ciò ha permesso il formarsi di un ecosistema di notevole interesse.
La rigogliosa vegetazione comprende lecci, cerri, roverelle, allori e aceri a cui si aggiungono, nell'umidità delle forre, salici, olmi e ontani. Gli animali abitatori dell'area sono vari e numerosi: gheppi, civette e nibbi sorvolano la collina mentre volpi e ricci si nascondono tra i ruderi. Le quercete ospitano il merlo e lo scricciolo, il torcicollo e l'occhiocotto. Nelle acque dell'Arrone, oltre al ghiozzo di ruscello, nuotano barbe e rovelle, cavedani e anguille.
Tratto dal sito di RomaNatura -
Monumento Naturale di Galeria Antica

Benvenuti nella sezione "Informazioni turistiche", qui troverete tutte le indicazioni su:

  • Benessere
  • Comuni
  • Musei
  • Viaggi

e altre strutture in cui potrete trascorrere i vostri momenti di vacanza e relax.

Trovate sul menù a sinistra le regioni che sono state attivate